Farsi i film: Apple, i Beatles e Lost

La delusione che si legge in giro per la rete per l’annuncio di ieri di Apple, che ha portato i Beatles per la prima volta su un negozio elettronico mi ha fatto ragionare sulla costruzione dell’hype e sulle aspettative che la gente si fa in situazioni come questa. In pratica, costruire l’hype per qualcosa è…

Prima stesura

Ho appena finito la prima stesura (perché sono sicuro che ci saranno correzioni, riscritture e cambiamenti da fare) di Okami. È stato un lavoro lungo e laborioso, almeno per un wannabe come me. Adesso la devo far riposare un po’, rileggerla, fare le correzioni – tra cui una cosa che, se decido di farla, potrebbe…

Diegozillab, ovvero provare a fare sul serio le cose

È chiaro a tutti quelli che leggono i sempre più rari aggiornamenti si questo blog che, almeno in qualche misura e compatibilmente con il lavoro, la famiglia e quel poco di vita sociale che riesco ancora ad avere, sto cercando di scrivere qualcosa di interessante. Sceneggiature per fumetti, in particolare. Per ora non ho raccolto…

Un punto di partenza

Non mi capita spesso di ricordare quello che sogno, ma alle volte succede qualcosa (di solito è una pizza lievitata male) e le memorie restano vivide fino al mattino successivo. In questo caso il glutine non c’entra nulla, ma mi è capitato di fare un sogno strano, un po’ confuso ma con un’immagine forte, visuale,…

Back from the other side

Ok, come è andata? Bene, sembrerebbe. Nel senso che il professore sembrava soddisfatto del risultato (meno del fatto che gli studenti stiano entrando nella materia di studio una settimana prima della fine del modulo, ma tant’è). Per quanto mi riguarda, mi sembra di aver detto poche cose e piuttosto banali (oltre che aver parlato a…

Dall’altro lato della cattedra

Domani sarò a Villa Mirafiori a tenere una lezione con Sandro Portelli. Si parlerà di Pretty Boy Floyd e di altri banditi nella canzoni di Woody Guthrie. Spero sinceramente di essere all’altezza. Auguratemi in bocca al lupo.

Alla vecchia maniera

È un periodo che scrivo abbastanza, sia per lavoro che per conto mio. E proprio per una cosa mia sto ritrovando un piacere che sa un po’ di antico. Un po’ di tempo fa parlavo di un paio di software che rendono più comodo scrivere con il computer. Questa cosa invece la sto facendo alla…

Un po’ di autopromozione…

…magari qualcuno che trova interessante questa cosa si trova. Oggi questo, nei prossimi giorni qualche altra cosa.

Non trattenete il fiato

La testa e il tempo in questo momento sono altrove e il blog latita. Tornerò, prima o poi. Ma nel frattempo sono in pausa.